Attività nel Quartiere


Il Quartiere è di tutti, Rispetti...amalo !


Da lunedì trovate appese alle mura qualche regola semplice che chiediamo di osservare: ai commercianti, ai residenti e a chi frequenta il quartiere.

Perchè siamo convinti che il rispetto permetta la convivenza civica e il vivere insieme!
Un grazie a @Serale Gianluca per la grafica, grazie a chi è stato coinvolto nella diffusione del messaggio.
Vi ricordiamo lo sportello cittadino di oggi, dalle 18 alle 19 in via Silvio Pellico 10, aperto a tutti* per accogliere proposte costruttive per il buon equilibrio nel nostro bel quartiere!



Confronto aperto sui problemi del Quartiere Cuneo Centro

 

Il Comitato di Quartiere Cuneo Centro ha proposto lunedì 8 giugno un incontro su una piattaforma virtuale per chiedere chiarimenti e aprire un confronto sulle azioni portate avanti dalla Questura nella zona Stazione al fine di migliorare la comunicazione con i residenti. Hanno partecipato una ventina di abitanti, i quali,  dopo un’introduzione al lavoro del Comitato fatto dai referenti che si occupano di “Sicurezza, decoro convivenza civica”, hanno potuto far domande al capo della squadra mobile Dott. Luigi Chilla e al poliziotto di Quartiere Luca Ceccarelli. 

Al centro, una delle due sfide individuate dai referenti del Comitato di Quartiere: l’aspetto legale, ovvero le azioni possibili contro l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, nell’area compresa tra via Silvio Pellico, Corso Giolitti e Via Meucci che da un bel po’ di tempo a questa parte contribuisce al degrado della zona. Partendo dal presupposto che va fatta una netta distinzione tra chi, straniero e non, frequenta il quartiere per trascorrere del tempo senza creare disordine e chi invece crea problemi di ordine pubblico, il Comitato ha aperto il dibattito condividendo con le Forze dell’Ordine alcuni interrogativi: “Come la Questura sta strategicamente trattando la questione dello spaccio?”.  Il dott. Chilla commenta ricordando che Cuneo non è sede di trafficanti ma si verificano distribuzioni di piccole quantità, che arrivano da grandi città. La legge vuole che sotto una certa quantità trovata, non si possa agire che con una denuncia. Per questo motivo molti vengono fermati, ma a piede libero. Il Commissario ha tranquillizzato i cittadini, dicendo che le operazioni della squadra narcotici porteranno presto a risultati, che il Comitato e i residenti attendono da tempo. La Polizia riconosce di ricevere insistenti richieste di intervento da parte del Comitato e dei residenti, ma ritiene che siano operazioni che necessitano di tempo nelle quali il coinvolgimento di residenti è materia complessa. L’invito fatto però è quello di non esitare a contattare le forze di polizia con chiamate e email.  

Per il Comitato, la legalità è importante quanto la seconda sfida, quella sociale. Per questo partecipa al progetto La.Boa (Laboratorio di accoglienza: bisogni, opportunità, aggregazione), in quanto la zona è un pezzo di città dove sono concentrate molte culture diverse. Un luogo simbolo d’incontro di molti giovani migranti che vivono lontano dalla famiglia e magari in condizioni abitative precarie e che si ritrovano in zona stazione per passare il tempo, incontrare gente, come noi cuneesi abbiamo l’abitudine di fare in luoghi chiusi e spesso privati. Sovente questi comportamenti però suscitano polemiche per la densa concentrazione di persone, il pericolo di assembramenti per l’epoca che viviamo, e la difficile gestione di chi esagera con l’alcool, non considera i cestini per l’immondizia e magari urina in giro, anche per mancanza di toilettes pubbliche. Il Comitato ha quindi puntualizzato: “Il degrado sta nei dettagli. Perché non c’è un coordinamento più serrato con i vigili urbani?  Perché non creare una sinergia? Spesso si vedono infatti singoli vigili passare, o ancor più vigilesse, che non possono intervenire di fronte ad una moltitudine di individui”. “La proposta: fare pattugliare la zona in maniera più decisa dai vigili urbani sostenuti dalla polizia”. Risposta: “Il coordinamento c’è solo con l’arma dei Carabinieri”.  Il dott. Chilla ricorda comunque che benché sia una zona a forte sollecitazione, il reato è pari a zero. Mentre non lo è in zone diverse, dove la Polizia interviene sulla prevenzione dei reati. [Post scriptum: apprendiamo oggi del reato avvenuto ieri sera in Corso Giolitti intorno alle 20:30, ovvero l’aggressione al gestore del negozio di alimentari bengalese da parte di individui, italiani a detta dei Carabinieri, che insistevano per comprare ancora bevande alcooliche oltre l’orario di chiusura. Il proprietario del negozio è stato colpito alla testa e ha una prognosi di 20 giorni. Le forze dell’ordine stanno indagando per risalire agli aggressori, che hanno anche approfittato dell’accaduto per derubare la cassa del negozio]. 

 

Purtroppo non c’è neanche coordinamento con gli attori sociali, tranne per il tavolo di lavoro promosso dal Comune che ha stabilito la chiusura del sottopasso del Movicentro,  azione che si sta rivelando non risolutiva in quando in questi giorni ci sono persone che dormono sotto la tettoia. Il dott. Chilla ha rimproverato agli attori sociali della città di contrastare il lavoro delle Forze dell’ordine, offrendo coperte a chi loro cercano di allontanare. Una situazione complessa, in quanto in questo periodo, con l’arrivo di stagionali agricoli, saranno proprio gli attori sociali a esser protagonisti del monitoraggio in connessione anche con le USCA onde evitare la nascita di nuovi focolai. Se gli obiettivi rimangono contrapposti, tra chi vuole ordine facendo repressione e chi vuole risolvere la situazione capendo caso per caso, il processo è arduo e lungo. E forse senza via di uscita. 

Alcuni cittadini hanno poi preso la parola, esprimendo il loro senso di impotenza nei confronti della situazione e confermando che da parte loro vi sono continue chiamate alle forze dell’ordine ma che spesso si risolvono in controlli veloci senza risultato. Alcuni residenti hanno sollevato un’altra problematicità della zona ovvero gli schiamazzi notturni provenienti da due dehors di locali in via Silvio Pellico. Nella risposta, il dott. Chilla ha ricordato che tutti i locali pubblici hanno orari stabiliti dall’amministrazione comunale  ed ha inoltre segnalato che a Cuneo ci si è sempre lamentati di essere in una città “morta”, dove la gente andava via in macchina per cercare divertimenti e magari perdeva la vita in incidenti. Oggi la città sta vivendo una seconda gioventù, ma i residenti anziani sono molto disturbati da alcuni locali che non rispettano gli orari stabiliti. 

Il Comitato, come successo in passato per il disturbo arrecato dall’apertura notturna del Carrefour, si farà  portatore delle istanze dei cittadini, con l’intento di favorire il rispetto delle regole da parte dei locali, i quali sono e devono rimanere parte integrante del tessuto sociale del Quartiere. E rimane disponibile all’ascolto dei cittadini aprendo lo sportello ogni mercoledì dalle 18 alle 19 in via Silvio Pellico 10.


Incontro con le Forze dell’Ordine sul moritoraggio di corso Giolitti e zona stazione

Il Comitato di quartiere Cuneo centro ha organizzato una riunione virtuale lunedì 8 giugno alle 17,30

 

Cuneo – Con l’obiettivo di migliorare la comunicazione fra cittadini e Forze dell’ordine, il Comitato di quartiere Cuneo centro ha organizzato per lunedì 8 giugno alle 17.30 un incontro su piattaforma virtuale con la Squadra Mobile della Questura di Cuneo. Oggetto di confronto sarà la strategia di monitoraggio e controllo richiesto alle Forze dell’ordine dai cittadini e dal Comitato per la zona di corso Giolitti e della stazione ferroviaria.
L’invito è pertanto riservato ai residenti dell’area suddetta, con i quali il Comitato da mesi sta portando avanti un percorso tramite le attività di sportello pubblico e comunicazioni virtuali. .
Chi intende partecipare deve mandare un’e-mail a quartierecuneocentro@gmail.com, per ricevere l’indirizzo al quale connettersi, indirizzo che sarà inoltrato alle 17 di lunedì 8 giugno.



Eravamo 70 dispositivi connessi, quasi un centinaio di persone collegate oggi ad ascoltare i racconti di cosa accadde il giorno della liberazione di Cuneo nel nostro quartiere Cuneo Centro nell'anno '45. E anche prima e dopo il grande avvenimento. Un vivo ringraziamento a Gigi Garelli, direttore dell'Istituto storico della Resistenza, nonché residente del quartiere. Grazie a tutti e tutte coloro che hanno partecipato. Il primo di una serie di appuntamenti che il Comitato di Quartiere Cuneo Centro vuole proporre alla cittadinanza.

La registrazione dell'incontro ZOOM verrà pubblicato presto su questo  sito.  
 



INIZIATIVE DI SOLIDARIETÀ’ PER IL QUARTIERE CUNEO CENTRO  :

"Anticipo d'acquisto" e "Spesa Sospesa"

 

Il Comitato di Quartiere Cuneo Centro propone due iniziative di solidarietà: la prima riguarda i piccoli esercenti e artigiani del quartiere. Non si tratta di fare una donazione, ma di anticipare una   somma ,piccola o grande, per l’acquisto di un bene o di un servizio, che verrà usufruito entro il 31 dicembre 2020, ciò sarà un modo per sostenere il riavvio delle attività fino al ritorno alla normalità. 

 

Crediamo infatti che, vista la difficoltà del momento, sia fondamentale fare tutto ciò che è in nostro potere per proporre strumenti che permettono di sostenere la nostra comunità e farla sentire unita. Puntare sul rafforzamento e consolidamento dei rapporti di fiducia tra clienti e professionisti, in un momento critico come questo, può fare da volano per un ritorno alla normale attività.  

  

In questo modo, chiunque voglia dimostrare solidarietà ad un bar, una pizzeria, un parrucchiere, un negozio di qualunque tipo può anticipare una cifra a propria discrezione, facendo un pagamento on-line (bonifico o Satispay) all'esercizio scelto, in modo che sia tracciato. Il titolare dell'esercizio provvederà a rilasciare una fattura d'acconto al cliente (che dovrà fornire il proprio codice fiscale). Inoltrerà in seguito, per via telematica, il documento all'Agenzia delle Entrate. Entro il 31 dicembre 2020 dovrà essere fatta la fattura di saldo. Ci siamo informati presso l'Agenzia delle Entrate che ci ha indicato questa procedura, data l’impossibilità attuale di rilasciare uno scontrino elettronico. Chiediamo comunque ai negozianti interessati di rivolgersi al proprio commercialista per avere la conferma del processo di attivazione.  

 

Il Comitato di Quartiere si dà disponibile per raccogliere il nome degli esercizi interessati, insieme al loro contatto, e raggrupparli sulla propria pagina Facebook “Cittadini Attivi del Quartiere Cuneo Centro” e sul proprio sito internet www.quartierecuneocentro.com. Invitiamo tutte le imprese interessate a contattare il Comitato di Quartiere alla mail: quartierecuneocentro@gmail.com  o al 3381622377 ( Josetta) o 3703474145 (Giulia).Lasciamo anche liberi i singoli esercenti di attivare questa procedura con i propri clienti in totale autonomia

 

Con la seconda iniziativa invitiamo i residenti ad effettuare la spesa negli esercizi commerciali del Quartiere, e a sostenere l’azione già in atto in alcune città italiane: “la spesa sospesa”. In questo caso si tratta di vera e propria donazione e consiste nel lasciare una cifra di denaro ad un negozio di alimentari perché ne possa fruire chi è in situazione di bisogno.

 

Speriamo che le proposte siano di vostro interesse e che possano dar via ad una rete di solidarietà.

 

Il Comitato di Quartiere Cuneo Centro

 

https://www.facebook.com/BarIlMondodelCaffe/

Via XXVIII Aprile, 6 (0,19 km)
12100 Cuneo
Tel.   392 283 6557
Indipendentemente da questo elenco ognuno può contattare le sue attività preferite e attivare l' iniziativa senza alcuna pubblicità o formalità.

 

 

Esercizi Commerciali che aderiscono all'iniziativa " Anticipo d'acquisto"

 


 Il Comitato di Quartiere Cuneo Centro appoggia l'iniziativa della Società San Vincenzo de Paoli di raccolta fondi per le persone in difficoltà del quartiere Cuneo Centro. Per la consegna alimenti si invita a contattare il numero di telefono 3478242612. Per il bonifico indicare come causale "Erogazione liberale x COVID19" all'IBAN:   IT 56A 03111 102000000000 25563

Per informazioni contattare il Comitato all'indirizzo mail: quartierecuneocentro@gmail.com o su Facebook alla pagina "Cittadini attivi del quartiere Cuneo Centro".


 

Corso di acquarello per adulti 

 

presso la sede del Quartiere

 

in via Silvio Pellico n.10 / C



Le ragioni di una scelta.

Sin dall’inizio del nostro impegno per il Quartiere abbiamo fatto dell’ ascolto e del dialogo con i cittadini uno dei punti di forza, attorno al quale immaginare soluzioni condivise .

Anche in presenza di sentimenti di rabbia – di cui comprendevamo le ragioni – siamo riusciti a non perdere una visione positiva nel cercare soluzioni ai problemi.

È nata così l’idea di provare a tradurre le istanze, le proteste e le proposte in uno spazio fisico: la sede del quartiere .

L’idea è stata subito condivisa dai cittadini, che ci hanno aiutato a realizzarla, e che ringraziamo, perché ci credono quanto e più di noi.

Un ringraziamento particolare va a chi ci messo a disposizione questo spazio: uno spazio in via Silvio Pellico perché crediamo che il modo migliore di risolvere delle criticità sia quello di operare cambiamenti positivi nelle comunità e con le comunità ; stare con, non contro.

Per tutte queste ragioni vi invitiamo all'apertura della sede, che è la sede di tutti e tutte nel quartiere, sabato 14 dicembre dalle ore 14 alle 19 .

 

Vi aspettiamo numerosi!



ALBERI IN CORSO DANTE

 

Continua la proficua collaborazione tra l’Amministrazione comunale ed il Comitato Cuneo Centro. Il giorno 4 dicembre sono stati piantumati dieci nuovi alberelli in Corso Dante, lato Gesso, per reintegrare il patrimonio verde, dove le piante sono seccate. Si ringrazia l’Amministrazione comunale ed in particolare il geometra Giovanni Rossaro dell’Ufficio verde pubblico che ha seguito personalmente i sopralluoghi ed incontrato i residenti ed ha provveduto in tempi rapidi alla realizzazione dell’intervento. 



INCONTRO IN QUESTURA  

 

Il Comitato di Quartiere Cuneo Centro il 26 Novembre 2019 ha incontrato il Questore Emanuele Ricifari e il Commissario Luigi Chilla, insieme agli altri comitati di quartiere della città.


Dal questore ci viene comunicato che i dati in città sono rassicuranti, è un momento in cui il percepito è diverso dal reale. Tuttavia non viene sottovalutato alcun fenomeno e vengono attenzionate tutte le segnalazioni. Il Questore sottolinea anche che tra i compiti dei vari Comitati di Quartiere dovrebbe esserci anche quello di attenuare la percezione di pericolo dei residenti attraverso un dialogo costante. Rassicura nel contempo che si stanno facendo controlli mirati per risolvere situazioni di disagio. In queste operazioni sono coinvolte più realtà: l’ASL, i Carabinieri, la Polizia Municipale e la Guardia di Finanza. Ricorda, infine, l’esistenza del “Nucleo antidegrado della polizia municipale” a cui rivolgersi.

 

Alcuni dati comunicati nel corso dell'incontro.
70 % di controlli in più del 2018
30.571 controlli su 36.800 persone nel 2019
10.000 veicoli controllati

 

 

Seguono gli interventi fatti da ogni Comitato, il nostro lo leggete accanto.



 

“A tu per tu con il Comitato Quartiere Cuneo Centro”:

 

In alcuni bar ed esercizi commerciali potrete trovare, a partire da ora (2/12/2019), delle scatole dove imbucare richiestepensieri e idee per sentire più  tuo il territorio in cui vivi o lavori!

(Cafè Bontà, mondo del caffè, Piaceri al Cubo, Caffè Brasil, Spumiglia, Isoardi)



Appello ai Cittadini e Cittadine: GIOVEDÌ 28/11 dalle 16 alle 19

 

il Comitato di Quartiere sarà presente in corso Giolitti

 

i (davanti al bar Bobo) per incontrare i residenti, dialogare, dare informazioni sulla situazione attuale e raccogliere idee.

 

Lo sportello sarà quindi spostato per questa settimana nello spazio pubblico al fine di incontrare più gente, creare ponti e comunità!



PRENOTA LA TUA FOTO

In questa pagina puoi prenotare le foto del Quartiere inviandoci una mail a quartierecuneocentro@gmail.com , occorrerà solo indicare il numero che si trova sotto la foto e un tuo recapito telefonico. Le foto sono state realizzate in alta risoluzione, quindi è possibile scegliere qualsiasi formato.

Quando le foto saranno pronte potrai venire a ritirarle presso la sede del Quartiere in via Silvio Pellico n. 10 C a Cuneo.

Se invece preferisci vedere l'effetto delle foto già stampate potrai venire presso la nostra sede.


LA RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA MARTIRI

 

Un momento dell'incontro con i  cittadini

presso  la caffetteria  " IL MONDO DEL CAFFE' "

lo scorso  20 NOVEMBRE 2019 

 



PIAZZA MARTIRI

 

Il comitato di quartiere Cuneo Centro si sta occupando

attivamente della questione della riqualificazione di Piazza

Martiri. Nel periodo pre-elettorale la problematica del degrado 

dello sferisterio e gli interrogativi legati al suo futuro sono stati

ripetutamente citati nei questionari proposti ai residenti. Al fine

di raccogliere le diverse opinioni e aggiornare la cittadinanza

sugli avanzamenti fatti a livello istituzionale, il Comitato vi da

appuntamento mercoledì 20 novembre alle 20:30 presso la

caffetteria “Il mondo del Caffè” in via XXXVIII aprile. Si pregano

gli interessati di dare una conferma della presenza inviando

una e mail a quartierecuneocentro@gmail.com.



                                     

 

                                               IL   COMUNE DI CUNEO

                       HA EMESSO LA SEGUENTE ORDINANZA :

 

 

                           (cliccando sopra  potrai leggere l'ordinanza integrale )

         ORDINANZA RELATIVA ALLA REGOLAMENTAZIONE DELLA                       CONDUZIONE DEI CANI SUL TERRITORIO COMUNALE

 

 

 

                               Noi del Comitato abbiamo pensato di sintetizzarla così...

 

 

 

 



MI PRENDO CURA DEL MIO QUARTIERE

BANDO FONDAZIONE CRC

Il Comitato di Quartiere ha partecipato al bando della Fondazione CRC con il progetto “Mi prendo cura del mio quartiere” a cui è stato concesso un contributo finanziario di 3.000,00 €. Il progetto vuole coinvolgere l’intera cittadinanza in un percorso alla scoperta dei luoghi pubblici significativi del territorio, in disuso o abbandonati, e delle zone degradate.

I bambini visiteranno i luoghi identificati nel quartiere accompagnati dai nonni , testimoni del passato che aiuteranno a costruire la memoria comune. Insieme comporranno una mappa dell’esistente a cui seguirà una fase progettuale creativa. Ai bambini verrà richiesto di immaginare il quartiere ideale dove piacerebbe loro vivere e quindi potranno scatenare la fantasia sul possibile utilizzo dei beni e luoghi censiti e costruire la mappa del futuro.

A conclusione del percorso che si snoderà da ottobre 2019 a marzo 2020, verrà allestita una mostra pubblica di tutto il materiale raccolto e prodotto dai bambini.

La mappa sarà consultabile sul sito web e implementabile con altre proposte di rigenerazione del quartiere, e quindi sottoposta all’assemblea del quartiere per stabilire le priorità di intervento e le proposte di riqualificazione da sottoporre all’Amministrazione comunale.

L’iniziativa ha lo scopo di far crescere la coesione e il senso di appartenenza alla comunità di quartiere e a sensibilizzare i cittadini all’uso dei beni comuni e dell’ambiente, e alla cura del territorio.

In particolare, per migliorare il decoro degli spazi pubblici e la convivenza nel quartiere, il progetto prevede, sempre con la partecipazione dei bambini, un concorso per la creazione di pannelli informativi sul “ciclo dei rifiuti” - si pensi ai rifiuti lasciati sugli spazi pubblici, dai mozziconi di sigaretta, alle bottigliette di vetro, alle deiezioni degli animali domestici. Anche in questa attività i bambini potranno esercitare la creatività e il senso dell’ironia e disegnare pannelli accattivanti e utili a incoraggiare i cittadini a prendersi cura della qualità degli spazi comuni. Verrà poi richiesta al Comune l’installazione nelle aree di maggiore criticità.

Riteniamo il progetto qualificante per il quartiere e confidiamo nella partecipazione di tutti i cittadini.

Il progetto ha anche ottenuto l’adesione e il sostegno del Comune di Cuneo che ne ha condiviso l’impostazione e le finalità, e avrà quali importantissimi interlocutori gli istituti scolastici del quartiere.



Condividere pensieri sullo spazio pubblico

 Iniziativa per stimolare il dialogo proposta dal Comitato di quartiere Cuneo Centro

Venerdi 6 settembre dalle 17 alle 19 alcuni membri del Comitato di Quartiere Cuneo Centro e altri cittadini e cittadine saranno presenti con allangolo di Corso Giolitti con Silvio Pellico per valorizzare le parole di chi vorrà esprimersi su Lo spazio pubblico: che cosa è per te? Cosa vorresti che sia?” . Questa zona è infatti, in questi ultimi anni, oggetto di varie petizioni indirizzate al Comune di Cuneo da parte di residenti susseguenti ad alcuni cambiamenti di urbanesimo sociale che si stanno verificando. Come comitato di quartiere Cuneo Centro stiamo cercando di fare sintesi delle loro richieste evitando che alcune di esse finiscano per avere effetto opposto a quello che si prefiggono, incrinando ulteriormente le relazioni e la convivenza. Crediamo importante e necessario continuare il dialogo, che è già stato avviato nei mesi scorsi, con lo scopo di coinvolgere una fascia più ampia di cittadini e cittadine, per trovare delle soluzioni che ascoltino tutti i punti di vista e che vengano costruite insieme.

Questa vuole essere loccasione per ricevere testimonianze, richieste e idee includendo anche chi non ha aderito alle petizioni o chi non ha a disposizione nessun mezzo per esprimersi ( ad esempio persone straniere da poco in Italia e senza una conoscenza sufficiente della legge).

L’iniziativa servirà inoltre a raccogliere i contatti delle persone interessate e disponibili a portare avanti congiuntamente al Comitato delle altre azioni, nonché a preparare unassemblea pubblica che verrà proposta nei prossimi mesi aperta a tutta la cittadinanza.

Il comitato del Quartiere Cuneo Centro 




LA CENA DEI VICINI

Immagini della “cena dei vicini” organizzata dal Cafè Bontà ieri sera in via Silvio Pellico!
Un evento all’insegna dell’ incontro e del buon umore che ha animato il nostro quartiere e i propri residenti. Da proporre e ripetere anche in altre zone!!


CARREFOUR E VIA SILVIO PELLICO

A seguito delle plurime segnalazioni di schiamazzi, grida, musica dalle auto e clacson da parte di gruppi di persone che stazionano tutte le notti, soprattutto nella stagione estiva, davanti al negozio Carrefour Market di Corso IV Novembre a Cuneo.

 Riscontrando il totale degrado della zona, invasa da soggetti che dopo aver acquistato alcolici e superalcolici, birre e prodotti alimentari, li consumano nelle aree adiacenti, sui marciapiedi, gradini di ingresso, androni, panchine, aree giochi dei bambini, ecc.,

Nonostante il divieto della vendita di alcolici dopo le 22 imposto dal Comune, la situazione non è migliorata e riteniamo non siano stati fatti sufficienti interventi per riportare sicurezza nella zona, imponendo al Carrefour un maggior controllo od inviando le Forze dell’Ordine.

Noi come Comitato di Quartiere Cuneo Centro abbiamo deciso di affiancare i residenti nella difesa del territorio e saremo presenti venerdì e sabato sera dalle ore 23 in avanti, con un presidio davanti al supermercato, invitando tutti i residenti ad unirsi a noi per far sentire la voce dei cittadini.

Sarà anche l’occasione per incontrare tutti i cittadini del quartiere e ascoltare le loro richieste.

Invitiamo, quindi, il Sindaco e gli Assessori competenti ad essere presenti per poter dialogare con noi e trovare delle soluzioni condivise.

Informiamo le Forze dell’Ordine che assumiamo questa pacifica iniziativa nella consapevolezza che la città è di tutti e tutti devono poterla vivere in modo da non danneggiare gli altri.

Cuneo, 16 luglio 2019

Comitato di Quartiere Cuneo Centro



AL CROCEVIA 46 ...

Aggiornamenti da un quartiere in fermento e movimento:

I neo eletti si sono già attivati partecipando ieri sera alla riunione dei comitati di quartieri della città indetta dall’Assessore Serale, l’Assessore Dalmasso e l’Assessora Olivero a proposito delle limitazioni orarie dei dehors e dell’avvio di maggior controlli da parte della polizia municipale (chiamati "progetto"). Qualche ora dopo un altro gruppo del nuovo direttivo ha preso parte ad un “focus group” proposto dalla Cooperativa Momo e Caritas Cuneo presso i locali del Crocevia46 che attraverso il progetto “DORMIVEGLIE” ha l’obbiettivo di far conoscere alla popolazione le realtà sociali e di inclusione positive presenti nel quartiere. Primi passi concreti verso un’azione volta all’ascolto dei cittadini e delle realtà presenti e alla proposta di momenti di confronto e conoscenza.
Ora, per chi volesse conoscere di persona i membri del nuovo comitato di Quartiere Cuneo Centro, un primo appuntamento informale è stato fissato a venerdì 24 maggio dalle 18:30 alle 20:30 presso i locali del Cafè Bontà, in via Silvio Pellico 5.
Inoltre è previsto per lunedì il primo consiglio direttivo dei neo eletti, con il debito passaggio di consegne coordinato dal presidente della Consulta dei comitati di quartiere Odello. In quell’occasione verranno definite le cariche, le commissioni di lavoro e referenti, attraverso metodi trasparenti e democratici.
Aggiornamenti da un quartiere in fermento e movimento:

I neo eletti si sono già attivati partecipando ieri sera alla riunione dei comitati di quartieri della città indetta dall’Assessore Serale, l’Assessore Dalmasso e l’Assessora Olivero a proposito delle limitazioni orarie dei dehors e dell’avvio di maggior controlli da parte della polizia municipale (chiamati "progetto"). Qualche ora dopo un altro gruppo del nuovo direttivo ha preso parte ad un “focus group” proposto dalla Cooperativa Momo e Caritas Cuneo presso i locali del Crocevia46 che attraverso il progetto “DORMIVEGLIE” ha l’obbiettivo di far conoscere alla popolazione le realtà sociali e di inclusione positive presenti nel quartiere. Primi passi concreti verso un’azione volta all’ascolto dei cittadini e delle realtà presenti e alla proposta di momenti di confronto e conoscenza.
Ora, per chi volesse conoscere di persona i membri del nuovo comitato di Quartiere Cuneo Centro, un primo appuntamento informale è stato fissato a venerdì 24 maggio dalle 18:30 alle 20:30 presso i locali del Cafè Bontà, in via Silvio Pellico 5.
Inoltre è previsto per lunedì il primo consiglio direttivo dei neo eletti, con il debito passaggio di consegne coordinato dal presidente della Consulta dei comitati di quartiere Odello. In quell’occasione verranno definite le cariche, le commissioni di lavoro e referenti, attraverso metodi trasparenti e democratici.
Aggiornamenti da un quartiere in fermento e movimento:

I neo eletti si sono già attivati partecipando ieri sera alla riunione dei comitati di quartieri della città indetta dall’Assessore Serale, l’Assessore Dalmasso e l’Assessora Olivero a proposito delle limitazioni orarie dei dehors e dell’avvio di maggior controlli da parte della polizia municipale (chiamati "progetto"). Qualche ora dopo un altro gruppo del nuovo direttivo ha preso parte ad un “focus group” proposto dalla Cooperativa Momo e Caritas Cuneo presso i locali del Crocevia46 che attraverso il progetto “DORMIVEGLIE” ha l’obbiettivo di far conoscere alla popolazione le realtà sociali e di inclusione positive presenti nel quartiere. Primi passi concreti verso un’azione volta all’ascolto dei cittadini e delle realtà presenti e alla proposta di momenti di confronto e conoscenza.
Ora, per chi volesse conoscere di persona i membri del nuovo comitato di Quartiere Cuneo Centro, un primo appuntamento informale è stato fissato a venerdì 24 maggio dalle 18:30 alle 20:30 presso i locali del Cafè Bontà, in via Silvio Pellico 5.
Inoltre è previsto per lunedì il primo consiglio direttivo dei neo eletti, con il debito passaggio di consegne coordinato dal presidente della Consulta dei comitati di quartiere Odello. In quell’occasione verranno definite le cariche, le commissioni di lavoro e referenti, attraverso metodi trasparenti e democratici.



maggio 2019 ... Si

parte !

Ciao a tutti e a tutte! Lo spoglio deve ancora iniziare, ma il primo successo è già arrivato: 463 le persone che in questi due giorni hanno sfidato la pioggia e la coda per esprimere le loro preferenze sulla formazione del nuovo comitato del quartiere Cuneo Centro. Quale migliore partenza per dare fiducia a delle persone che in questi mesi hanno deciso di attivarsi e per un quartiere che ha accettato la sfida! Un grazie a tutti i cittadini e cittadine e alla commissione elettorale che, senza sosta, ha permesso il regolare svolgimento delle elezioni! A presto i risultati delle elezioni!!



CON I CITTADINI NEL QUARTIERE

 

Ultimi sforzi prima delle elezioni di questo weekend! Incontrare i cittadini, ascoltarli, dibattere e condividere le proposte è stato arricchente e consolida l’impegno di chi ha voglia di mettersi in gioco! Grazie della disponibilità di chi crede nella partecipazione e nella democrazia!




PULIAMO INSIEME IL QUARTIERE: AZIONE ECOLOGICA, POLITICA E PER FARE COMUNITÀ!

Venerdi 12 aprile 2019 !

Gli appuntamenti sull’onda del Friday for future a Cuneo continuano anche questa settimana con l’incontro e la collaborazione di due realtà : gli studenti delle superiori sollecitati dal collettivo SESAMO e alcuni cittadini attivi del Quartiere Cuneo Centro.
Due anche i punti di ritrovo: alle 13:30 in Piazza Europa per un picnic o alle 14 dal monumento degli Alpini in Corso Dante. L’invito è quello di armarsi di guanti e sacchetti per raccogliere i rifiuti visibili o nascosti nelle aree adiacenti al Carrefour 24h in corso IV novembre fino alla stazione. Si tratta di zone che sempre più sono considerate come “degradate” anche a causa della continua sporcizia accumulata attorno ai pochi cestini e a volte dimenticata sul posto del consumo. Da un paio di mesi un gruppo di cittadini attivi del quartiere Cuneo Centro si sta riunendo settimanalmente per andare oltre le lamentele e portare avanti delle proposte. Recentemente si è aperta anche un’interpellanza pubblica per raccogliere la voce dei cittadini in vista delle elezioni del comitato di quartiere previste per maggio. Alla base dell’incontro-azione di venerdì 12 con gli studenti per “imparare” a pulire le aree pubbliche non vuole solo esser un gesto di consapevolezza e di denuncia, ma anche un'opportunità per permettere agli abitanti del quartiere di incontrarsi, conoscersi e agire insieme. E ciò rientra nella stessa linea del Friday for future: vivere momenti di comunità ! Con la speranza che trovandosi a raccogliere immondizia si creino nuovi incontri e progetti per il quartiere. Invitiamo quindi tutti i cittadini del quartiere Cuneo Centro a partecipare all'iniziativa!

Cittadini attivi di Cuneo Centro e collettivo SESAMO



IL PRIMO QUESTIONARIO

 

Questo è il volantino che gli abitanti di Cuneo centro troveranno nelle proprie buche e che saranno invitati a compilare! Fate sentire la vostra voce, incontriamoci, conosciamoci, dialoghiamo : alimentiamo il senso di comunità iniziando dal nostro quartiere!